Progetto ePoint: 13 comuni siciliani in network

di Marina Mancini

scritto il

Abbattere le barriere, combattere il digital divide, favorire integrazione, semplificazione e trasparenza amministrativa, offrire servizi via Web: tutto questo è alla base del progetto ePoint

Ogni Comune è stato fornito di almeno un PC dedicato al progetto e di una stampante di rete. C’è da sottolineare che anche se la Regione Sicilia non ha recepito la normativa nazionale (DPR 380/2001) relativa agli sportelli per l’edilizia SUE, i sindaci che appartengono al progetto hanno sottoscritto un documento d’unità di intenti in cui si impegnavano ad adottare il SUE proprio per favorire la logica di semplificazione e permettere al cittadino e all’impresa di portare a termine tutta la pratica, per esempio una concessione edilizia, accedendo attraverso un unico interlocutore.

In seguito i Consigli comunali hanno approvato due importanti atti: il regolamento SUE (sportello unico per l’edilizia) ed il regolamento SUAP (sportello unico per le attività produttive) che consentono di dare operatività alla rete civica legata al progetto e-point. Il portale contiene il testo dei regolamenti SUAP E SUE e tutte le normative vigenti in materia di edilizia ed attività produttive oltre alle informazioni necessarie per potere richiedere, online, autorizzazioni edilizie e commerciali.
In particolare, il SUAP online è un servizio diretto a fornire, a coloro che vi hanno interesse, l’accesso, in via telematica, a tutte le informazioni concernenti gli adempimenti necessari per accedere alle procedure autorizzatorie previste dal regolamento attuativo.

È, inoltre, possibile visualizzare l’elenco delle domande di autorizzazione presentate, lo stato di avanzamento della pratica ed il suo iter procedimentale, nonché a tutte le informazioni utili relative a pratiche edilizie ed attività produttive. La piena operatività dei servizi è già stata raggiunta dal Comune capofila, Misilmeri, già a partire dallo scorso giugno e si auspica che tutti i comuni partecipanti possano seguire a ruota. Promuovere una rete di servizi attraverso la quale consolidare ed estendere le esperienze maturate in tema di eGovernment e di Sportello unico per le attività produttive è lo scopo che si propongono i partecipanti. Il fine è ottimizzare la condivisione delle risorse e la loro migliore gestione per giungere alla formazione di un network di città finalizzato alla promozione dello sviluppo locale, al rafforzamento dei servizi ai cittadini ed alle imprese, all’incremento delle relazioni con le reti globali della città.