Una formula di eGov

di Stefano Gorla

scritto il

L'eGovernment è un termine che può essere definito attraverso una formula, se lo si considera in una visione CITIZENS-CENTRIC, ossia della Pubblica Amministrazione al servizio del cittadino

La formula andrebbe pertanto ridefinita sottoforma di funzione del modo seguente:

eGov = f ( G, ICT, R, EC)

L’eGov risulta in funzione di quattro variabili indipendenti che lo determinano contestualmente.
Ma con la funzione così definita ne deriva che l’obiettivo finale dell’eGov è la trasformazione della PA. L’eGov è non è pertanto un fine ma un mezzo per raggiungere un fine. Con l’algebra degli insiemi possiamo rappresentare quanto suindicato e vedere che l’eGov si forma dall’intersezione delle 4 variabili specificate. In termini di obiettivo finale la formula diventa:

eGov = Gov

La gestione congiunta di ICT e delle altre variabili può portare al cambiamento della organizzazione gestionale. Ma la domanda che dobbiamo porci è la seguente: le variabili sono fra loro indipendenti? L’esame dei programmi adottati dai governi europei per raggiungere i2010 (vedi articolo di Stefano Pierini) ci fornisce una risposta negativa. È essenziale, infatti, considerare il rapporto tra le innovazioni tecnologiche, la fruibilità dei servizi erogati, la trasparenza amministrativa, il riferimento alla responsabilità dei dirigenti, il riconoscimento e la valorizzazione delle esperienze di eccellenza, la specializzazione delle misure di intervento in base alle dimensioni degli enti e del territorio.

L’ONU ha recentemente pubblicato un Survey dedicato: From e-Government to Connected Governance in cui viene tracciato il quadro della situazione a livello mondiale per quanto attiene all’eGov.

L’Onu redige una classifica di E-Government Readiness, un criterio multifattore che misura le iniziative di e-government sulla base del soddisfacimento dei bisogni dei cittadini. In tale graduatoria l’Italia si colloca al ventisettesimo posto, superata anche da stati entrati nell’Unione Europea dal 2004. I paesi scandinavi – Svezia, Danimarca, Norvegia – sono invece ai primi tre posti al mondo (mentre nel rapporto 2007 la classifica era guidata dagli Stati Uniti, adesso quarti).

Figura 1. E-Government Readiness in Europe

E-Government Readiness in Europe