Partecipa.net, 2008 all’insegna di riuso, formazione e comunicazione

di Chiara Bolognini

scritto il

Dopo la valutazione positiva da parte del Cnipa, il progetto di e-democracy coordinato dall'Emilia Romagna punta a nuovi traguardi per il 2008. Priorità? Promozione, informazione e comunicazione...

«Obiettivi raggiungibili – spiega Sabrina Franceschini – grazie a punti di forza come un partenariato ampio e articolato che ha visto coinvolti tutti i livelli istituzionali e le associazioni competenti (per un totale di 31 soggetti); l’esempio di progetti “di successo” già operativi sul territorio come “UNOX1” del Comune di Modena, “DEMOS” del Comune di Bologna e “URPeRETE” della Regione Emilia-Romagna; la candidatura alla selezione nazionale di progetti per lo sviluppo della cittadinanza digitale, approvato dal CNIPA che ha consentito a Partecipa.net di usufruire di un co-finanziamento di 300.000 Euro. In più va tenuto conto del contesto favorevole grazie al Piano telematico della Regione Emilia-Romagna, Diffusione delle ICT e dei servizi online in Emilia-Romagna (il 73% dei Comuni dispone di almeno un Punto Internet di Acceso Pubblico; il 39% degli utenti Internet ha avuto contatti via web con la PA; più del 60% della popolazione considera utili i servizi di e-democracy ndr) e alla legge urbanistica regionale (LR 20/2000) che richiede di concertare gli obiettivi strategici e di sviluppo».

Scenario entusiasmante in cui, come è naturale, si è inserita anche qualche criticità: «Lavorando sul campo si è registrato qualche intoppo a livello organizzativo e non è sempre si è raggiunto un uguale livello di partecipazione dei cittadini in tutti i soggetti coinvolti nel progetto. In alcuni casi, abbiamo registrato la mancanza di figure professionali con adeguate competenze e di profili mirati per l’e-democracy. Forse il Bando Cnipa è stato un po’ troppo ottimistico perché si richiedeva di raggiungere altissimi obiettivi in troppo poco tempo. Tuttavia, i risultati raggiunti ci incoraggiano e ci spronano a perfezionarci e a proseguire».

Nel primo anno (settembre 2005 ? settembre 2006) è stato realizzato il “Kit di e-democracy”, che è stato adottato e implementato nelle Pubbliche Amministrazioni partner del progetto, è stato realizzato Partecipa.net, il portale della partecipazione, è stata progettata la comunità di pratica e di sviluppatori ed è stata realizzata l’area web riservata alla comunità di pratica, “Partecipa.network”.

Nel secondo anno (settembre 2005 ? settembre 2007) si è invece proceduto con la sperimentazione dei processi di partecipazione nelle amministrazioni partner del progetto sulle politiche di pianificazione territoriale (LR 20/2000), la promozione del progetto ai cittadini, alle associazioni e alle altre Amministrazioni Pubbliche, la rendicontazione e valutazione del progetto.