Lazio e-Citizen: un’azione concreta per realizzare la cittadinanza digitale nella Regione Lazio

di Chiara Bolognini

scritto il

Il progetto sperimentale della Regione Lazio ha l'importante obiettivo di avvicinare anche i cittadini senza esperienza informatica ai servizi digitali della PA. E non solo...

Lazio e-Citizen ha offerto la possibilità a 1500 cittadini del Lazio, di imparare ad utilizzare gratuitamente il computer ed internet, dando priorità a donne, over 45 e immigrati. Le 100 edizioni del percorso formativo vengono erogate su tutto il territorio del Lazio nei 42 Punti Territoriali che hanno aderito al progetto.

A chi si rivolge

In una società dove i computer e internet stanno permeando tutti gli aspetti della vita di ogni giorno il progetto è dedicato a quei cittadini che vogliono acquisire le conoscenze di base per poter utilizzare Internet ed accedere ai vari servizi e alle informazioni oggi disponibili in rete (e-government, home-banking, acquisti online, posta elettronica).

Si pensi inoltre alle funzioni principali di Internet come enorme biblioteca di notizie e di documentazione oltre che come strumento di scambio ed interazione, l’email come paradigma di base per la relazionalità, la comunicazione online con la famiglia o gli amici. Incanalare l’attitudine, la propensione delle persone – che pur esistono – all’utilizzo della tecnologia è vista come un’importante opportunità da parte delle istituzioni.

Il programma

Sulla base di quanto previsto all’interno del più generale Programma Europeo e-Citizen, i contenuti di Lazio e-Citizen sono stati suddivisi in tre macroaree:

Conoscenze di base: è il primo passo per accedere ai blocchi successivi. Insegna a conoscere le componenti hardware e software del computer, gestire file e cartelle, lavorare con icone e finestre sullo schermo del computer, creare un semplice documento, navigare in Internet e usare l’e-mail.

Ricerca di informazioni: le aree di ricerca sono chiaramente indicate: viaggi, formazione online, lavoro, sanità, gruppi di interesse, economia (con particolare rilevanza per news, government e consumer). Nel blocco viene richiamata anche la conoscenza dei rischi associati all’utilizzo di Internet (accesso sicuro, virus, e-mail non richieste, sicurezza dei dati personali) e la capacità di uso delle precauzioni necessarie.

Partecipazione attiva ai servizi di rete: acquisite le necessarie conoscenze del Computer e dei metodi di ricerca, questo blocco si focalizza sulla capacità di utilizzare i servizi e le risorse online attraverso l’esecuzione di operazione appropriate.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso