Università e connessioni Internet: come va la rete WiFi?

di Noemi Ricci

scritto il

Il Centro Studi della Fondazione Crui ha realizzato uno studio per analizzare la condizione di utilizzo delle tecnologie wireless all'interno delle nostre università

A Udine il servizio partito nel 2003 dal polo scientifico e tecnologico si è espanso in tutti i poli dell’Ateneo. La qualità del progetto lo ha portato ad essere scelto come caso di studio all’incontro dei responsabili della rete GARR a novembre 2005.

Passando al centro Italia, nel Polo Scientifico didattico di Terni il WiFi è presente in tutte le varie sedi dislocate sul territorio, il cui sistema di accesso prevede sia la tipologia aperta che cifrata, a discrezione dell’utente. All’Aquila sembra che la copertura wireless non copra invece tutti i poli didattici e che la maggior parte dei corsi di laurea non abbia un sito o uno spazio Web dedicato. Presente un sistema di prenotazione agli esami online, che però non sembra essere perfettamente funzionante. Presenti solo poche e piccole aule workstation ad accesso riservato in cui è presente Internet.

A Roma per quanto riguarda La Sapienza, il WiFi è presente nella Facoltà di Ingegneria Informatica, grazie al progetto SapienzaWireless, ma solo in una delle due sedi, quella in cui si svolgono i corsi del terzo anno e della specialistica. La copertura sembra che sia assicurata nel parco, nella biblioteca e solo in alcune aule. Diversa la situazione a Roma Tre, dotata di una rete WiFi capillare, anche se non vi è uniformità tra le configurazioni degli access point dislocati nei vari edifici dell’ateneo. Presenti anche i servizi informativi abbastanza soddisfacenti.

A Tor Vergata, la rete wireless non copre tutti i dipartimenti. È presente nella Facoltà di Ingegneria, ripristinata di recente dopo oltre un anno di inattività, la cui causa è stata attribuita a problemi legali di autenticazione (la registrazione avveniva tramite sms). Durante questo lungo periodo di disagio gli studenti si sono ingegnati creando proprie reti dai pochi punti di accesso wired (molte in realtà, ma poche funzionanti). Ora la rete WiFi è tornata attiva, però con un segnale e una copertura notevolmente ridotta rispetto alla precedente. L’autenticazione avviene attraverso il proprio numero di matricola e password di accesso al sistema informatico.

Concludendo con il sud, all’Università di Bari nel Dipartimento di Informatica, è presente da poco un servizio di accesso Internet. Mediante il portale di Segreteria On-Line è possibile registrarsi e ottenere tutte le informazioni per effettuare l’accesso, i tutorial, la mappa degli edifici coperti dal servizio e la lista degli access point installati, con tanto di ubicazione ed area di copertura (ancora non capillare). In generale nelle varie Università viene segnalata la presenza di laboratori dotati di rete Internet, riservati però a tesisti e dottorandi.

I Video di PMI