Il Wi-Fi negli ambienti sanitari

di Mauro Rizzato

scritto il

La tecnologia Wi-Fi si presta a numerose applicazioni nelle strutture ospedaliere, offrendo innumerevoli vantaggi... e alcuni svantaggi a cui bisogna porre rimed

I livelli di potenza di trasmissione Wi-Fi sono circa 1/10 di una comune trasmissione GSM cellulare e insistenti su frequenze (2,4GHz) tali da far presumere la loro applicabilità all’interno dei locali ospedalieri. Uno studio dell’Istituto superiore della sanità (ISSN 1123-3117, Rapporti ISTISAN,05/25) non ha dimostrato incompatibilità tra apparati Wi-Fi e apparati elettromedicali.

La necessità di tutelare le strutture sanitarie da episodi derivati dal verificarsi di incompatibilità tra apparati elettromagneticamente attivi, e ancor di più la necessità di tutelare la salute del paziente eventualmente portatore di apparati elettromedicali, obbliga le strutture sanitarie stesse a definire un modello metodologico per la prevenzione e gestione del rischio sopra riportato. È importante perciò procedere alla definizione di linee guida applicative che puntino a garantire le tutele necessarie per la gestione ambientale degli apparati elettromedicali e delle loro emissioni.

La protezione delle informazioni sensibili

Il secondo fattore di rischio risiede nel fatto che l’informazione trasmessa attraverso l’etere può esporre dati sensibili dei pazienti ad intercettazioni e possibili accessi non autorizzati. Per proteggere il sistema l’azienda sanitaria che ammette i sistemi wireless deve adottarsi di policy di accesso restrittive che devono essere monitorate in tempo reale. Le tecnologie di cifratura e protezione esistenti e di controllo degli accessi offerte dal mercato sono considerate tali da permettere una diffusione sicura del dato aereo nelle strutture sanitarie, ferma restando una policy ineccepibile di aggiornamento e di monitoraggio dei sistemi.

Per concludere, la diffusione della tecnologia Wi-Fi in ambito sanitario può essere considerata una commodity per aumentare l’efficacia della gestione del dato clinico, ma è fondamentale attuare la corretta politica di gestione della trasmissione del dato a livello ambientale, fisico e logico.