Sedie da ufficio ergonomiche: come funzionano

di Redazione PMI.it

scritto il

Quali sono i requisiti che una sedia ergonomica deve possedere per lavorare tenendo una postura corretta? Consigli e soluzioni convenienti.

Sono molte le professioni che impongono di stare seduti gran parte delle ore che si passano sul lavoro, che deve in ogni caso tutelare la salute e limitare il rischio di andare incontro a disturbi o problematiche originate proprio da una postura scorretta. La scelta di una sedia da ufficio ergonomica, quindi, è certamente prioritaria in diversi ambienti professionali: ma quali sono le caratteristiche di questa tipologia di sedute? Quali aspetti garantiscono l’ergonomicità di una sedia?

Una seduta ergonomica deve possedere alcuni specifici requisiti al fine di consentire alla spina dorsale una posizione naturale e comoda, adattandosi in modo ottimale alle caratteristiche fisiche individuali. Un acquisto consapevole deve tenere conto di:

  • sedile dotato di altezza regolabile per adattarsi alla statura di chi si siede e dell’altezza del piano di lavoro e inclinabile;
  • schienale con altezza e inclinazione regolabili, possibilmente dotato di supporto lombare;
  • braccioli regolabili in altezza e posizione, possibilmente anche inclinabili a seconda delle esigenze;

Alcune tipologie di sedie da ufficio hanno anche un poggia-ginocchia, dispositivo che permette di tenere in posizione corretta sia le gambe sia la colonna vertebrale.

Sedie ergonomiche di qualità

Il mercato offre una vasta gamma di sedie da ufficio ergonomiche, adatte a tutti gli ambienti e appartenenti a fasce di prezzo differenti in modo da rientrare anche nei budget più limitati. Le soluzioni descritte qui di seguito sono caratterizzate da qualità e convenienza:

Seduta in legno Varier Variable

La seduta ergonomica in legno Varier Variable, disegnata da Peter Opsvik nel 1979, è caratterizzata da un design non convenzionale e molto innovativo: la sua struttura permette di appoggiare le ginocchia spingendo il bacino leggermente in avanti, alleggerendo la pressione sui dischi spinali e rilassando le spalle. Priva di schienale e braccioli, ha pattini oscillanti e stimola un continuo movimento.

Pro e contro: è certamente una seduta innovativa appositamente studiata per facilitare il lavoro e il mantenimento di una postura corretta, tuttavia il suo costo non è banale e l’utilizzo richiede uno sforzo iniziale per abituarsi alla posizione.

Prezzo: il costo si aggira intorno ai 260 euro. => Acquista su Amazon

Sedia da ufficio Songmics con braccioli

La sedia da ufficio Songmics con braccioli e forma sportiva ha schienale alto regolabile, design ergonomico, copertura in similpelle, seduta con imbottitura resistente e anti-deformazione. Lo schienale ad arco bilaterale garantisce un comfort ottimale e l’altezza di questa parte, pari a 78 cm, offre un buon supporto alla testa e alle spalle.

Pro e contro: sono consentiti diversi adattamenti, infatti l’altezza del sedile è regolabile di 10 cm, lo schienale inclinabile tra i 90 e i 110 gradi.

Prezzo: intorno ai 76 euro. => Acquista su Amazon

Sedia da ufficio Tresko versione racing

La sedia da ufficio Tresko versione racing è realizzata in pelle sintetica e tessuto traspirante, ha un meccanismo di continua inclinazione, braccioli imbottiti e curvi. La seduta è regolabile in altezza fino a 10 cm, permettendo un carico massimo pari a 120 chilogrammi. È presente il poggiatesta integrato.

Pro e contro: un valore aggiunto del prodotto è certamente la disponibilità di 14 colori differenti, inoltre il prezzo è competitivo anche considerando che la sedia è ideale sia per il lavoro sia per l’attività di gaming.

Prezzo: intorno ai 66 euro. => Acquista su Amazon

PMI.it consiglia

La sedia da ufficio Songmics e la seduta Tresko presentano numerose caratteristiche comuni e rientrano nella medesima fascia di prezzo, tuttavia la prima soluzione ha a suo favore la prima posizione nella classifica dei Bestsellers Amazon per quanto riguarda la categoria “Sedie da scrivania, arredo studio”. Secondo la normativa vigente (regolamentazione europea UNI EN 1335), la seduta ergonomica utilizzata in ambito lavorativo deve garantire alcune caratteristiche basilari: basamento stabile a cinque razze, meccanismi di regolazione per adattarsi alla corporeità dell’utilizzatore, sistema di rotazione sul proprio asse, ruote e schienale regolabile in altezza e inclinazione.

I Video di PMI

Come avviare una Srl Semplificata