Scarpe da lavoro: caratteristiche e normativa antinfortunistica

di Redazione PMI.it

scritto il

La scelta delle scarpe da lavoro non può essere lasciata al caso: guida ai requisiti caso per caso, norme di sicurezza e prodotti su misura.

Utilizzare calzature specifiche per il lavoro è utile laddove la professione costringe a lunghi turni in piedi o a camminare per gran parte della giornata, strategico nel caso in cui sia importante garantire la massima sicurezza.

Le scarpe da lavoro devono infatti rispecchiare determinati requisiti, tutelando da rischi e pericoli legati alla mansione che si svolge. La normativa europea UNI EN IS 20345 mette nero su bianco le caratteristiche basilari e i requisiti facoltativi che le scarpe da lavoro devono possedere, criteri che devono guidare gli acquisti delle aziende e dei professionisti.

La norma si basa sulla suddivisione delle tipologie di scarpe antinfortunistica basata sulla presenza di specifici dispositivi di protezione (SB, S1, S1P, S2, S2P, S3, S4, S5). In tutte le calzature siglate SB (sicurezza di base), ad esempio, non devono mancare alcuni dispositivi di protezione:

  • suola antistatica, antishock e antiscivolo;
  • pianta resistente agli oli minerali;
  • puntale di sicurezza come protezione da urti e schiacciamento.

Alcune tipologie devono anche garantire la presenza di una soletta anti-perforazione (S1P, S3, S4, S5), oppure della tomaia idrorepellente che sia resistente all’acqua (S3, S5), o assicurare la completa resistenza all’immersione completa (S4, S5).

Tipologie a confronto

La classificazione europea rappresenta una risorsa per scegliere quale scarpa sia più adatta per il lavoro che si svolge, tenendo conto del grado di rischio legato alle singole mansioni. Qui di seguito tre esempi appartenenti a tre diverse categorie:

Scarpe antinfortunistiche Surge SB U-Power

Le scarpe antinfortunistiche in microfibra Surge Grip SB-E-A-FO SRC di U-Power sono calzature ideali per medici, infermieri e operatori sanitari ma anche cuochi e parrucchieri. Sono realizzate in microfibra ultra-traspirante, vantano potere antibatterico e antimicotico, sono anti-scivolamento e anti-olio ideali per infermieri, medici, chef, salumieri, parrucchieri. È presente il puntale di sicurezza che, grazie alla tecnologia AirToe, permette al piede di respirare, mentre è assente la lamina anti-perforazione.

Pro e contro: il pregio è certamente la leggerezza, tuttavia la presenza dell’elastico intorno alla caviglia può rischiare di spingere eccessivamente la punta del piede in avanti causando fastidio alle dita. Prezzo: le calzature sono disponibili dal numero 35 al numero 48, a un prezzo che varia tra i 34 euro e i 46 euro circa a seconda della misura selezionata. => Acquista su Amazon

Scarpe antinfortunistiche S1 Goodyear

Le scarpe antinfortunistiche S1 Goodyear GYSHU1503 sono dotate di puntale di acciaio e di suola antistatica in grado di assorbire l’energia a livello del tallone, perfette per chi svolge mansioni che richiedono lo spostamento di colli e pesi. Sono realizzate in materiale sintetico con chiusura a stringhe.

Pro e contro: le calzature sono comode e garantiscono la massima protezione dagli urti, tuttavia mancano del dispositivo antiforo presente invece nelle scarpe di categoria S1P. Prezzo: varia tra i 58,00 euro e i 93,00 euro circa a seconda della misura, disponibile dal numero 36 al 46. => Acquista su Amazon

Scarpe antinfortunistiche S4 unisex Nora

Le scarpe antinfortunistica Nora Multimax 75470 – S4, sono stivali unisex realizzate con materiale sintetico e dotate di suola di gomma, con chiusura a fibbia. Sono calzature impermeabili al 100% anche in caso di immersioni prolungate.

Pro e contro: vantano un’ottima vestibilità e sono perfette in ogni stagione, garantendo il massimo livello di impermeabilità. L’unico neo è l’assenza di lamine anti-perforazione che caratterizza la versione S5. Prezzo: varia tra i 39,00 euro e i 59,00 euro circa (sono disponibili i numeri dal 38 al 49). => Acquista su Amazon

La redazione propone

La scelta delle calzature da lavoro deve tenere conto soprattutto del livello di protezione richiesto. Dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo, il modello Goodyear vanta un’ampia disponibilità di misure e un’ottima vestibilità anche per la corrispondenza delle taglie con il numero calzato solitamente. In questo caso, funzionalità e flessibilità fanno la differenza, soprattutto se il lavoro impone di stare per molto tempo piegati o inginocchiati.

Consigli per la scelta

Prima di scegliere il tipo di calzatura da lavoro che più si addice alle proprie esigenze, è fondamentale anche soffermarsi sulla valutazione dei materiali di composizione: il puntale, requisito standard per questo tipo di scarpe, può appesantire notevolmente la calzatura se realizzato in metallo, tuttavia esistono materiali compositi molto più leggeri ma altrettanto resistenti.