Tratto dallo speciale:

730 precompilato 2017: novità e scadenze

di LavoroImpresa

scritto il

Si avvicina il primo appuntamento con la dichiarazione dei redditi 2017, approfittando di nuove detrazioni e deduzioni. Questo è terzo anno per il 730 precompilato, modello di dichiarazione parzialmente compilato che i contribuenti potranno accettare o modificare e integrare. In alternativa potranno sempre rivolgersi a Caf e professionisti che, su delega, provvederanno a integrare i dati del modello online.

730 precompilato: modello, istruzioni e novità 2017

Scadenze del 730 precompilato

Quest’anno sono due le date da osservare attentamente. La prima è quella del 15 aprile, momento in cui il 730 precompilato verrà messo a disposizione dei contribuenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate. L’accesso è consentito anche tramite Smart card/Cns, tramite il portale dell’Inps per i soggetti in possesso del Pin dispositivo oppure utilizzando Spid, il nuovo Sistema Pubblico di Identità Digitale. Il termine ultimo per la presentazione dell’edizione 2017 del 730 precompilato è fissato al 24 luglio (il termine ordinario del 23 luglio cade di domenica). Entro tale data i contribuenti dovranno prendere visione del modello online, accettarlo ovvero modificarlo e trasmetterlo all’Agenzia delle Entrate.

Novità del 730 precompilato

Rispetto all’anno scorso troveremo molti più dati già caricati. Fra le novità più importanti si segnala la tassazione agevolata per i dipendenti che percepiscono premi di risultato di importo non superiore a 2.000 euro (ovvero a 2.500 euro se l’azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro), il bonus mobili per le giovani coppie che permette uno sconto fiscale del 50% sulle spese sostenute per l’arredo dell’abitazione principale acquistata, il credito d’imposta per la videosorveglianza e la detrazione del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale.