Versamento contributi INPS in APE Volontaria

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Francesco chiede

Se ricevo l’OK definitivo alla domanda di APE volontaria e mi vengono corrisposti i ratei del finanziamento, devo continuare a versare i contributi INPS nel caso continui a svolgere l’attività di agente di commercio?

Barbara Weisz risponde

Sì, l’APE Volontaria è compatibile con la continuazione dello svolgimento dell’attività lavorativa, sia dipendente che autonoma. Quindi, lei può continuare a lavorare come agente di commercio, versando i relativi contributi, mentre percepisce il trattamento. In questo modo, continuerà a incrementare il suo montante contributivo, e di conseguenza l’importo della pensione, assorbendo almeno in parte il peso delle rate di restituzione.

Come lei sa, l’APE Volontario è sostanzialmente un anticipo previdenziale, finanziato dal sistema bancario, che poi il lavoratore restituisce nel momento in cui matura la pensione di vecchiaia. Il piano di finanziamento viene modulato in base alla pensione maturata al momento della domanda, e le rate di restituzione sono poi spalmate su 20 anni, e coprono tutti i costi di finanziamento e di assicurazione.

Se lei, mentre percepisce l’APE, continua a versare i contributi, alla fine la sua pensione sarà più alta, ammortizzando quindi maggiormente il peso delle rate di restituzione.

Tenga presente che, al termine dell’APE, lei deve necessariamente andare in pensione: insieme alla domanda di accesso definitivo al beneficio previdenziale, si presenta anche quella di pensione di vecchiaia.