Versamenti volontari per andare prima in pensione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maria chiede

Vorrei sapere se è possibile pagare i contributi pensionistici in modo volontario per coprire periodi contributivi “scoperti” (senza contribuzione) tra i vari contratti in modo da accedere prima alla pensione.

Barbara Weisz risponde

Direi proprio di sì: i contributi volontari servono proprio ad andare incontro ad esigenze come quella che lei prospetta. Bisogna però rispettare determinati requisiti. Deve avere almeno cinque anni di contributi versati, almeno tre dei quali compresi nei cinque anni che precedono la domanda. Valgono anche eventuali contributi da riscatto e alcune tipologie di contribuzione figurativa (ad esempio, da cassa integrazione).

Quindi, se lei rientra in questa casistica, può presentare la domanda per versare i contributi volontari. Mi pare di capire che nel suo caso si tratterebbe anche di versare contributi che si riferiscono a periodi scoperti da contribuzione passati. In questo caso, lei dovrebbe versare gli arretrati nel trimestre successivo a quello di presentazione della domanda. Quelli invece correnti si versano poi trimestralmente.

Chieda magari al suo istituto previdenziale se sono previste forme di rateazione per i contributi arretrati. I contributi volontari sono utili sia per la pensione di vecchiaia sia per quella anticipata.