Trasmissione corrispettivi: tempi di invio

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Daniele chiede

Vorrei un chiarimento sulla trasmissione dei corrispettivi: un’azienda con fatturato di oltre 400.000 euro che ad oggi non si sia ancora dotata di registratore telematico, può trasmettere i corrispettivi tramite la procedura web del cassetto fiscale? Tale procedura prevede l’invio entro i 12 giorni dall’emissione dello scontrino o può essere fatto in toto entro il mese successivo (es. tutti i corrispettivi di gennaio entro febbraio, ecc.)?

Barbara Weisz risponde

La moratoria di sei mesi dall’inizio dell’obbligo (che nel suo caso è scaduto il 31 dicembre 2019, perché fatturando oltre 400mila euro ha applicato la nuova normativa dal luglio 2019), riguarda le sanzioni per chi non adempie agli obblighi (che non scattano, limitatamente al primo semestre di applicazione, se la trasmissione avviene entro il mese successivo.

La procedura web resta comunque utilizzabile anche dopo i sei mesi, semplicemente non si applica più il periodo di moratoria sulle sanzioni. Di conseguenza, in base al comma 6-ter dell’articolo 2 della legge 127/2015, i dati sono trasmessi entro 12 giorni dall’operazione.

=> Mancata trasmissione corrispettivi: come evitare le sanzioni

Non mi risulta che si possa fare un invio cumulativo mensile, come lei ipotizza.