Trasmissione corrispettivi e ricevute fiscali

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Lorenzo chiede

Visto che la trasmissione elettronica dei corrispettivi giornalieri potrà essere fatta con apposita applicazione della Agenzia delle Entrate, sarà possibile continuare ad usare le ricevute fiscali, visto che non serve il registratore fiscale?

Barbara Weisz risponde

Il nuovo scontrino digitale in realtà sostituisce sia il vecchio documento cartaceo sia la ricevuta: l’unico documento che il cliente può eventualmente chiedere è la fattura. Altrimenti, basterà il nuovo scontrino elettronico.

Faccia eventualmente anche altre verifiche, ma direi che si applica l’articolo 2, comma 5, del dlgs 127/2015, in base al quale la trasmissione dei corrispettivi giornalieri, obbligatoria per tutti dal primo gennaio 2020 (al momento lo è solo per chi fattura oltre 400mila euro), sostituisce la modalità di assolvimento dell’obbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi prevista dall’articolo 12, comma 1, della legge 413/1991, ovvero la ricevuta fiscale.

=> Fatture e scontrini elettronici entro 12 giorni

Resta comunque fermo l’obbligo di emissione della fattura su richiesta del cliente.