Cumulo pensione e contributi telefonici

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Chiara chiede

Ho lavorato prima  presso un’azienda privata, come dipendente. Poi presso una primaria azienda telefonica che ha versato i contributi come “Telefonici obbligatoria”. Dal 2017 lavoro presso una terza azienda privata. Vorrei dunque ottimizzare le gestioni differenti ai futuri fini pensionistici.

Barbara Weisz risponde

Direi che lei può sicuramente utilizzare i contributi versati nelle diverse gestioni, scegliendo in che modo effettuare l’operazione in base alla convenienza ai fini della pensione. Può attivare il cumulo, la totalizzazione, o la ricongiunzione.

Partiamo dal cumulo: credo che potesse farlo anche prima delle novità introdotte dalla manovra dell’anno scorso (legge 232/2016), che ha ampliato questo istituto ai contributi versati presso le gestioni private dei professionisti, perché il Fondo telefonici era già inserito fra quelli con diritto al cumulo. Le regole sono contenute nella legge 228/2012, comma 239, che consente di cumulare i contributi, non coincidenti, versati in gestioni previdenziali diverse, a coloro che non siano già titolari di un trattamento pensionistico. Lei quindi può utilizzare questo strumento per cumulare i contributi alla gestione lavoratori dipendenti dell’INPS e quelli al Fondo telefonici. La pensione verrà calcolata pro rata in base alle regole delle diverse gestioni. Le ricordo che i contributi che lei ha versato all’INPS entro il primo gennaio 1996 saranno conteggiati con il sistema retributivo, mentre a tutti quelli versati successivamente, nelle due gestioni, si applica il contributivo.

La totalizzazione (Dlgs 42/2006), prevede a sua volta il calcolo della pensione pro rata, è come il cumulo un’operazione gratuita, la differenza fondamentale è rappresentata dal fatto che il calcolo è interamente contributivo. Per quanto riguarda infine la ricongiunzione onerosa, bisogna pagare un onere per armonizzare le regole delle diverse gestione, perché i contributi in base a questa operazione confluiscono tutti in un’unica gestione previdenziale, che poi verserà la pensione con le sue regole.