Tirocinio dopo voucher lavoro

Risposta di

Michele Bolpagni

scritto il

Daniela A. chiede

È possibile in Sardegna attivare un tirocinio con un soggetto in precedenza utilizzato tramite lavoro accessorio (voucher) considerando che nelle linee guida viene scritto: “Il tirocinante non deve essere stato legato allo stesso soggetto ospitante per il quale si intende svolgere il tirocinio da qualsiasi rapporto di job experience, servizio civile, lavoro autonomo, subordinato o parasubordinato anche occasionale”? Secondo noi la prestazione mediante voucher non è tipizzabile in forme di lavoro subordinate autonome e/o parasubordinate e non si porrebbe in conflitto con la finalità orientativa e formativa del tirocinio.

Michele Bolpagni risponde

La lettrice, per risolvere il quesito, ha individuato la corretta fonte normativa di riferimento. La Corte Costituzionale, infatti, con sentenza n.287 del dicembre 2012, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art.11 del D.L. 138 del 13.08.2011. Ciò significa, in sostanza, che ai tirocini formativi e di orientamento si applicano le discipline regionali.

Poiché nelle linee guida della Regione Sardegna si esclude qualsiasi rapporto di job experience, pur condividendo il ragionamento della lettrice (accetto in buona fede la dichiarata assenza di conflitto tra la prestazione “a voucher” e le finalità dello stage), mi sento di escludere la possibilità di stipulare il contratto di tirocinio.

Buoni lavoro: guida ai voucher lavoro occasionale

Evidenzio solo che nelle medesime linee guida è scritto anche: “Tale limitazione non si applica se il rapporto con il soggetto ospitante sopra indicato, anche di tirocinio, ha avuto una durata pari o inferiore al mese.”

Più precisamente, dunque, la risposta è la seguente: è possibile in Sardegna attivare un tirocinio con un soggetto in precedenza utilizzato tramite lavoro accessorio (voucher) se quest’ultima prestazione ha avuto durata pari o inferiore al mese.

Michele Bolpagni, Consulente del Lavoro