Terza dose vaccino Covid: booster per italiani all’estero?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Mario chiede

A novembre mi recherò negli Stati Uniti, dove rimarrò fino a maggio: se non riesco prima di partire a fare la terza dose in Italia, potrò fare il booster negli USA?

Barbara Weisz risponde

Per riuscire a fare in Italia la terza dose di vaccino anti Covid, lei dovrebbe rientrare nelle prime categorie di aventi diritto: fra ottobre e novembre, infatti, la campagna vaccinale riguarderà ancora fragili, over 80 e personale sanitario. Per la terza dose di massa si deve attendere il 2022, quando lei sarà già negli Stati Uniti.

Al momento, non ci sono regole applicative sulla somministrazione della terza dose, tanto meno indicazioni precise per gli italiani all’estero.

=> Richiamo vaccino: dose booster per italiani all'estero

Tenga però presenti due cose: la vaccinazione negli USA somministrata con uno dei sieri ammessi anche in Italia è equiparata a quelle che danno diritto al Green Pass UE; di conseguenza, se lei dovesse vaccinarsi nell’ambito della campagna statunitense, poi ottenere la Certificazione Verde Covid-19 valida in Italia. Al momento sono però soltanto supposizioni, in quanto non sono state definite regole univoche per la terza dose (aggiuntiva o come richiamo “booster”) né in Italia né negli Stati Uniti.