Disoccupati senza sussidio: l’opzione REI

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Giovanni chiede

Sono un lavoratore di 57 anni, lavoro in una cooperativa sociale agricola da 8 con retribuzione di circa € 400, vedovo e invalido al 50%. Stanno prevedendo di licenziare, cosa potrei fare a parte iscrivermi al Centro per l’Impiego? Ci sono ammortizzatori sociali per quelli come me?

Barbara Weisz risponde

Se lei è un operaio agricolo, in effetti non ha diritto alla NASpI. Però, dovrebbe avere i requisiti per il REI, il reddito di inclusione, che prevede un sostegno al reddito e un progetto di reinserimento lavorativo.

E’ stato introdotto nel 2018 in sostituzione di altre forme di sostegno (SIA e ASDI), è accessibile al di sotto di determinati requisiti economici: ISEE fino a 6mila euro, ISRE (l’indicatore reddituale dell’ISEE) fino a 3mila euro, patrimonio immobiliare fino a 20mila euro (escludendo la casa di abitazione), patrimonio mobiliare fino a 10mila euro, oppure 8mila nel caso di una coppia e 6mila euro per la una persona sola.

Bisogna poi rientrare in una delle categorie con diritto al REI, fra le quali ci sono i disoccupati con più di 55 anni.

L’importo cambia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare, per una persona singola l’assegno è pari a ​187,50 euro. Il REI dura 18 mesi, e può essere rinnovato per altri 12 mesi. La domanda si presenta al Comune, utilizzando gli appositi moduli.