Surroga mutuo prima casa con garanzia di Stato

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Nicola chiede

Ho acceso un mutuo a tasso variabile beneficiando dei fondi di garanzia dello Stato (importo intero per l’acquisto della prima casa): è possibile fare una surroga oppure questi tipi di mutuo sono vincolati?

Redazione PMI.it risponde

Non dovrebbero esserci paletti alla surroga di questo tipo di mutuo prima casa.

Tra l’altro i tempi sono maturi: gli interessi sono talmente bassi che questo è un buon momento per rinegoziare gli interessi praticati dalla banca o passare ad un altro istituto di credito.

=> Come scegliere il mutuo: fisso, variabile e surroga

La normativa di riferimento, articolo 120-quater del testo unico bancario, prevede (al comma 2) che, per effetto della surroga (possibilità di trasferire il mutuo a un’altra banca) il mutuante surrogato (la banca) subentri nelle garanzie, personali e reali, accessorie al credito cui la surrogazione si riferisce. Non ci sono altri riferimenti relativi ad eventuali specifiche garanzie, come ad esempio quella da lei utilizzata (contro-garanzia dello Stato).

Il DM Economia e Finanze del 31 luglio 2014 (Disciplina del Fondo di garanzia prima casa di cui all’articolo 1,
comma 48, lett. c) della legge 27 dicembre 2013, n. 147. ), all’articolo 8, definisce gli obblighi di restituzione del mutuatario e le modalità di surrogazione legale, senza peraltro impedirne l’applicazione.

Segnaliamo che il futuro del Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa (che concede un mutuo ipotecario fino al 100%) potrebbe essere incerto, visto che sta esaurendo le risorse.

L’unico caso in cui non è prevista la portabilità del mutuo è quello del leasing finanziario, ma direi che non la riguarda.