Superbonus: nuove regole su anticipi e saldi 2022

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Moreno chiede

Alla stato attuale, anche in considerazione di eventuali proroghe per casi particolari, quali regole valgono nel caso di seconda casa disposta su 2 piani, con appartamento solo sul secondo piano (prima piano garage e taverna e ripostiglio) se inizio i lavori il 2 gennaio per l’appartamento, per esempio pagando il 30% di anticipo spese? Devo aver finito e aver pagato il restante 70% di tutti lavori il 30/06/2022 o, come letto, per quella data devo aver pagato il 60% dei lavori? E il restante 40% da pagare quando si dovrebbe pagare?

Barbara Weisz risponde

Per il Superbonus 110%, bisogna innanzitutto capire in quale tipologia ricade l’immobile. Se si tratta di una villetta, in Manovra c’è la proroga al dicembre 2022,  ma solo per le prime case, e per coloro che hanno un reddito ISEE fino a 25mila euro.

Lei scrive che l’immobile in questione è una seconda casa, quindi non ricade in questa proroga. Di conseguenza restano le vecchie regole, che prevedono l’applicazione del Superbonus 110 fino al 30 giugno 2022.

Sempre ipotizzando che l’immobile sia una villetta, non valgono le regole da lei citate relative alla possibilità di prolungare la scadenza al 31 dicembre 2022 pagando il 60% dei lavori entro il 30 giugno precedente, riservata a condomini o edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate.

=> Superbonus 110%: il calendario 2022 e 2023 per la detrazione

Se l’immobile non è una villetta ma un edificio fino a quattro unità distintamente accatastate (il fatto che ci sia un unico proprietario non rileva), si applica la proroga in Manovra al 2025 (l’aliquota resta al 100% solo fino a dicembre 2023, poi scende progressivamente).