Superbonus: nuove imprese edili come fornitori?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Arcangelo chiede

Un’impresa appena costituita può eseguire lavori ricadenti nel Superbonus 110%, applicando lo sconto in fattura e la cessione del credito?

Barbara Weisz risponde

Non mi pare ci siano ostacoli all’applicazione dello sconto in fattura o della cessione del credito da parte di nuove imprese edili. La normativa sul Superbonus non prevede esclusioni in questo senso. La legge di riferimento è l’articolo 121 del Decreto Legge 34/2020, in base al quale, a fronte di determinati interventi edilizi, fra i quali ricadono quelli agevolati con il Superbonus al 110%, è possibile esercitare anche le due opzioni a cui lei fa riferimento, ovvero lo sconto in fattura e la cessione del credito.

L’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è la capienza fiscale nel caso dello sconto in fattura. L’impresa che applica questa opzione, infatti, recupera poi la somma spettante come credito d’imposta, utilizzabile in compensazione e ripartito in cinque quote annuali (nel caso del Superbonus).

=> Sconto in fattura Ecobonus: pro e contro per i fornitori

Quindi, se non c’è sufficiente capienza fiscale (nel senso che le imposte dovute nell’anno di riferimento non consentono di utilizzare il credito), questa ipotesi non è conveniente perché non si può applicare la detrazione negli anni successivi. E’ invece sempre possibile cedere il credito alla banca, perché in questo caso è l’istituto di credito ad applicare la detrazione fiscale.