Superbonus in Condominio: pertinenze e tetto di spesa

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Milano chiede

Per deliberare i lavori di efficientamento energetico in condominio, il plafond massimo si calcola moltiplicando 30mila euro per il numero delle unità immobiliari appartamenti + negozi (nel nostro caso 35) o si conteggiano anche garage e cantine (nel nostro caso le unità salirebbero a 76)? Cosa prevede la legge in merito al calcolo del tetto di spesa?

Barbara Weisz risponde

In base ai più recenti provvedimenti di prassi, per il condominio che deve calcolare il tetto di spesa massima cui ha diritto ai fini del Superbonus, le pertinenze vanno conteggiate. Lo chiarisce la circolare 30/2020 dell’Agenzia delle Entrate, rispondendo a specifica domanda.

«Conformemente a quanto previsto per l’ecobonus e per il sismabonus spettante per interventi realizzati sulle parti comuni si legge -, anche ai fini dell’applicazione del Superbonus, nel caso in cui l’ammontare massimo di spesa agevolabile sia determinato in base al numero delle unità immobiliari che compongono l’edifico oggetto di interventi, il calcolo va effettuato tenendo conto anche delle pertinenze». Quindi, prosegue il fisco «in un edificio in condominio con quattro unità abitative e quattro pertinenze, il calcolo della spesa massima ammissibile è fatto moltiplicando per otto».

Può creare confusione una modifica alla disciplina dell’Ecobonus introdotta dalla Legge di Bilancio. La lettera n del comma 66 della Manovra, specifica (in relazione al bonus sulle riqualificazioni energetiche per le persone fisiche) che le unità immobiliari che compongono l’edificio (eventualmente posseduto da una persona fisica, non si parla di condominio), deve avere da due a quattro unità immobiliari singolarmente accatastate.  In questo caso rileva se la pertinenza è o meno singolarmente accatastata.

Ma nel suo caso ci si riferisce a un condominio e al metodo per il computo del tetto di spesa. Che viene appunto spiegato dalla circolare sopra citata.

In mancanza di ulteriori chiarimenti, direi che si possano applicare le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate che prevedono di sommare le pertinenze.