Superbonus per eredi: prima o dopo la successione?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Saviana chiede

L’erede può usufruire del Superbonus o è necessario provvedere prima alla successione?

Barbara Weisz risponde

Le confermo che l’erede può utilizzare il Superbonus, ma ci sono una serie di condizioni. Certo, ci deve essere la dichiarazione di successione, nel senso che l’erede deve essere tale e lo diventa solo a successione definitiva.

=> Volture catastali e successioni: il modello

Ma non basta essere erede, bisogna anche conservare la detenzione materiale e diretta del bene. Lo prevede la circolare dell’Agenzia delle Entrate applicativa del Superbonus 110% (24/2020), e lo confermano le risposte alle FAQ pubblicate sul sito tematico dedicato all’agevolazione.

In caso di decesso dell’avente diritto, la fruizione del beneficio fiscale si trasmette, per intero, esclusivamente all’erede che conservi la detenzione materiale e diretta del bene.

Questa regola vale per tutti gli interventi agevolati (trainanti e trainati). Quindi, l’erede deve prima provvedere alla successione, poi conservare un titolo di possesso o di utilizzo sul bene che dia diritto all’agevolazione.

=> Detrazione ristrutturazione ed eredi

Tuttavia non escludo che possa utilizzare il Superbonus anche prima di aver terminato la successione, ad esempio nel caso in cui abiti nell’immobile. In qualità di inquilino, anche comodatario, indipendentemente dal fatto che sia o meno anche proprietario, può utilizzare la detrazione.