Superbonus anche per condizionatori autonomi?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Vito chiede

Sono proprietario di un appartamento in condominio ed abbiamo deciso di usufruire del Superbonus 110% per l’installazione di un cappotto termico condominiale (intervento trainante), previo studio di fattibilità stilato da un tecnico incaricato. Sembra già noto che, come intervento trainante, è valido anche per la sostituzione del condizionatore invernale con altre soluzioni impiantistiche centralizzate, ma per quanto riguarda gli interventi trainati, oltre agli infissi o caldaie, è possibile includere anche la sostituzione dei condizionatori autonomi?

Barbara Weisz risponde

Dipende dalla tipologia del nuovo condizionatore, nel senso che non c’è una preclusione rispetto all’utilizzo del Superbonus alla sostituzione di queste tipologie di impianti autonomi, ma il nuovo climatizzatore deve rientrare fra quelli per i quali si può applicare il normale Ecobonus, agevolazione prevista dall’articolo 14 del decreto legge 63/2013.

Questo beneficio fiscale spetta se il nuovo impianto ha determinate caratteristiche di risparmio energetico: caldaia a condensazione ad aria o ad acqua, di classe energetica A, pompe di calore ad alta efficienza, impianti geotermici a bassa entalpia, microgeneratori. Trova i dettagli sugli interventi agevolabili nella Guida all’Ecobonus dell’Agenzia delle entrate, oppure sul portale dell’Enea dedicato all’efficienza energetica, che fornisce un elenco degli interventi ammessi all’agevolazione.

=> Bonus condizionatori 2021: detrazione o sconto subito

Per tornare alla sua domanda, è ammessa all’agevolazione anche la sostituzione di impianti autonomi, non solo di quelli condominiali o centralizzati. l’importante è che siano ammessi al normale Ecobonus (vengono poi trainati nell’agevolazione al 110% dagli interventi portanti che voi realizzate). Attenzione: lei parla di sostituzione, quindi soddisfa con ogni probabilità anche un altro requisito fondamentale, in base al quale è ammessa l’agevolazione solo nel caso della sostituzione, non è invece agevolata l’installazione ex novo di questi impianti in edifici o in unità immobiliari che ne erano sprovvisti. È esclusa anche la trasformazione dell’impianto di climatizzazione invernale da centralizzato a individuale o autonomo.