SPID per residenti esteri iscritti AIRE

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Fabrizio chiede

Iscritto all’AIRE sono residente in Francia. Come e a chi richiedere lo SPID per accedere ad esempio al sito INPS di cui sono pensionato?

Barbara Weisz risponde

Non ci sono grandi differenze per i residenti all’estero che richiedono le credenziali del sistema pubblico di identità digitale SPID. Sostanzialmente, deve scegliere uno degli identity provider accreditati AgID, che effettuano anche il servizio per i residenti nei paesi UE iscritti all’AIRE, ed effettuare la procedura prevista nei singoli casi.

Ecco l’elenco degli identity provider fra i quali può scegliere essendo residente in Francia: Aruba, Infocert, IntesaID, Lepida,  Namirial ID, PosteID, Sielte ID, SpidItalia Register.it.

Dovrà fornire indirizzo e-mail, numero di telefono del cellulare, un documento di identità italiano valido tra carta di identità, passaporto, patente, e il tesserino del codice fiscale. Lei scrive di essere iscritto all’AIRE, quindi ritengo che lei abbia i documenti italiani.

In caso contrario (cioè, se non li avesse), non potrebbe richiedere SPID, ma avrebbe accesso ai servizi INPS online con l’identità digitale fornita dallo stesso istituto di previdenza (il PIN INPS, che viene ancora rilasciato agli italiani residenti all’estero che hanno solo i documenti del paese in cui risiedono).

Trova tutte le informazioni precise su procedure e documenti necessari sia sul portale del Governo dedicato a SPID (spid.gov.it/richiedi-spid) sia sulle pagine del sito INPS dedicate al servizio SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale.