Supplemento pensione dopo Opzione Donna

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Anna Rosa chiede

Ho 60 anni e sono in pensione INPS da marzo 2017 con Opzione Donna. Sono commerciante e continuo a versare i contributi (fissi e a percentuale sul reddito) mi sarà riconosciuto qualcosa quando cesserò o sono perduti?

Barbara Weisz risponde

I pensionati che continuano a versare contributi non li perdono, possono anzi utilizzarli attraverso il supplemento pensione. Si tratta di un istituto che consente di aumentare l’importo della pensione valorizzando, appunto, i contributi versati successivamente alla data dell’assegno previdenziale.

A seconda della gestione INPS che paga la pensione, le regole sono diverse. Per quanto riguarda, ad esempio, i contributi versati nei fondi lavoratori autonomi (essendo lei una commerciante, ritengo che possa essere il suo caso), devono essere passati almeno cinque anni dal momento della pensione, oppure dal precedente supplemento. In parole semplici, la domanda per il supplemento pensione si può presentare ogni cinque anni. A quel punto, la pensione viene calcolata anche in base ai nuovi contributi, aumentando. Il calcolo è sempre contributivo.

E’ possibile, per una sola volta, chiedere il supplemento anche dopo soli due anni dalla decorrenza della pensione o dal precedente supplemento. Se quindi, come mi pare di capire, lei non ha ancora utilizzato il supplemento pensione, può presentare la prima domanda dopo due anni da quando è andata in pensione, e quelle successive ogni cinque anni.