Ricalcolo Opzione Donna e aumento pensione 2022

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Graziella chiede

Sono un’artigiana e nel novembre 2018 sono andata in pensione con Opzione Donna. Ancora continuo a lavorare: quando posso chiedere l’integrazione dei contributi? Visto che nel 2022 aumenteranno le pensioni, anche quelle con l’opzione rientreranno negli aumenti previsti?

Barbara Weisz risponde

Per quanto riguarda la rivalutazione delle pensioni in base all’inflazione, le confermo che riguarda anche gli assegni liquidati con l’Opzione Donna, che quindi subiranno un aumento dell’assegno di pensione da gennaio  2022.

Per quanto riguarda invece la prima integrazione dell’assegno previdenziale con i nuovi contributi versati dopo essere andati in pensione, la procedura prevede la richiesta dopo cinque anni dalla pensione (e a seguire ogni cinque anni). Deve chiedere il cosiddetto “supplemento di pensione“, che consente di valorizzare i contributi versati da coloro che continuano a lavorare dopo aver maturato il diritto ad un trattamento pensionistico. Vengono ricalcolati ogni 5 anni, ma per una sola volta c’è la possibilità di richiedere il supplemento anche dopo 2 anni: o dalla pensione o dall’ultimo supplemento.

Quindi, per tornare al suo caso, lei potrà chiedere il primo supplemento di pensione dopo due anni dalla data della decorrenza della sua pensione. Essendo andata in pensione nel 2018, sono già trascorsi due anni, quindi può chiedere il primo supplemento, ma per quello successivo dovrà poi attendere almeno cinque anni, avendo già esercitato l’opzione biennale consentita una sola volta.