Rendita vitalizia con riscatto contributi prescritti

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Antonino chiede

Vorrei sapere se è possibile riscattare i contributi omessi e prescritti negli anni 1999, 2003 e 2004 in qualità di coadiuvante familiare in impresa familiare artigiana.

Barbara Weisz risponde

Direi che lei ha diritto al riscatto dei contributi per gli anni che sono rimasti scoperti utilizzando la legge sulla rendita vitalizia. Si tratta dell’articolo 13 della legge 1338/1962, in base alla quale si possono sanare omissioni contributive prescritte che consente appunto di costituire una rendita vitalizia, ovvero una somma pari alla pensione o alla parte di pensione che sarebbe spettata nel caso in cui non si fosse verificata l’omissione.

=> Costituzione rendita vitalizia: come fare domanda

Questa possibilità è prevista anche per i familiari coadiuvanti e coadiutori dei titolari di imprese artigiane e commerciali. Molto in sintesi, inizialmente i coadiuvanti di imprese familiari non erano compresi nel perimetro applicativo, la norma era pensata solo per i lavoratori dipendenti, ma successivamente la Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile questa esclusione. Quindi, il suo caso è attualmente previsto dalla norma.

=> Contributi prescritti e rendita vitalizia per la pensione: requisiti e domanda

Per le regole specifiche riferite al suo caso (coadiuvanti familiari, appunto), un utile riferimento di prassi è rappresentato dalla circolare INPS 31/2022.