Contributi silenti: il problema della gestione separata

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Massimo M. chiede

Sono stato dipendente a tempo indeterminato per 5 anni e 10 mesi, ora mi sono licenziato per avviare una mia società. I contributi INPS versati sono recuperabili o dovrò valutare soluzioni alternative, tipo diventare dipendente della mia stessa società fino al raggiungimento dei minimi.

Barbara Weisz risponde

I contributi silenti INPS, ovvero quei versamenti che, pur essendo stati versati non raggiungono i volumi per dar diritto a una pensione, non sono recuperabili.

Per anni, è stato il caso tipico dei versamenti (magari per pochi mesi o anni) effettuati nella Gestione Separata INPS: se troppo esigui, finivano per non essere recuperabili /cumulabili. Oggi le opzioni sono diverse.  Innanzitutto, la strada da lei immaginata è comunque percorribile. Tuttavia, la Legge di Stabilità 2017 le offre un’altra possibilità, rappresentata dal cumulo contributi.

=> Cumulo contributi per la pensione anticipata

Non è necessario che lei diventi dipendente della sua società: può versare contributi alla gestione separata e poi – a tempo debito – scegliere il cumulo con quanto già versato. Il cumulo non è oneroso, quindi non paga nulla per ricongiungere contributi versati in diverse casse (come avviene, invece, con la ricongiunzione) e prevede che la pensione si calcoli pro quota con le regole di ciascuna gestione.