Rateizzazione IVA: opzioni e costi

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Grazia chiede

Posso rateizzare l’IVA in scadenza il 16 marzo p.v.? La mia è una micro impresa: posso scegliere di pagare l’IVA mensilmente?

Barbara Weisz risponde

Può rateizzare l’importo dovuto in base alla dichiarazione IVA annuale. E’ possibile dilazionare il pagamento fino a un massimo di nove rate, di pari importo, con la prima scadenza il 16 marzo. Quindi, per esercitare l’opzione della rateazione deve aver già fatto questo primo versamento, che coincide con il termine del versamento in un’unica soluzione.

=> IVA: novità 2018 e approfondimenti

Le altre rate vanno versato sempre entro il 16 del mese, fino a novembre (scadenza ultima rata: 16 novembre). Sul piano di rateizzazione si pagano gli interessi,  pari allo 0,33% mensile, che si applicano a partire dalla seconda rata, che sarà quindi aumentata dello 0,33%, mentre la terza salirà dello 0,66% e cosi via.

Se lei entro il 16 marzo non ha effettuato alcun versamento può invece utilizzare un altro strumento, che consente di versare l’IVA insieme al pagamento delle imposte sui redditi, entro il 30 giugno, applicando però la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successivo al 16 marzo.

Anche in questo caso può scegliere la rateazione, ma gli interessi saranno più alti. Prima deve applicare all’intera somma la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese di ritardo rispetto al 16 marzo, poi lo 0,33% sulle rate successive.