Quota 100 e ricalcolo pensione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Salvatore chiede

Al raggiungimento dell’età per la pensione di vecchiaia, quella anticipata viene ricalcolata se nel frattempo si lavora come autonomi versando i contributi? Ammesso che subentrino modifiche legislative (es.: quota 100), ci sarebbe un ricalcolo della pensione in erogazione?

Barbara Weisz risponde

Eventuali modifiche legislative, come l’ipotetica introduzione della quota 100 (che al momento, è bene ripeterlo, non esiste), non comporteranno ricalcoli delle pensioni in essere.

Né esiste la trasformazione della pensione anticipata in pensione di vecchiaia. Una volta effettuata la scelta di ritirarsi prima, l’assegno si calcola – e resta calcolato – sulla base dei contributi versati, ai quali si aggiungono eventuali nuovi periodi contributivi qualora si continuasse a lavorare da autonomi (o con altre formule) anche dopo la pensione.

In questo caso, il meccanismo è quello del supplemento di pensione. Si deve presentare specifica domanda e la liquidazione della pensione maggiorata in base ai nuovi contributi versati avviene dopo almeno cinque anni. In pratica, si può chiedere il supplemento ogni cinque anni, per valorizzare i contributi che nel frattempo sono stati versati. E’ consentito, per una sola volta, chiedere il supplemento dopo due anni.