Quota 100 con con prestiti in corso

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Gianni chiede

Maturo il requisito per la Quota 100 a marzo 2019, vorrei sapere se ci sono ostacoli considerato che ho in corso di pagamento dei prestiti pluriennali (ammontano a circa 650 euro).

Barbara Weisz risponde

La presenza di prestiti in corso è irrilevante rispetto al diritto a pensione. Per la quota 100 devono sussistere solo i requisiti previsti dalla legge, essenzialmente 62 anni di età e i 38 anni di contributi.

Si tratta di una vera e propria forma di pensione anticipata e non di un prestito a garanzia pensionistica come l’APe Volontaria (vincoli di solvibilità), né tanto meno un sussidio come il Reddito di Cittadinanza (vincoli di reddito e patrimonio).

Mentre con l’APe di mercato il finanziamento in corso è rilevante – le rate di restituzione dell’APE Volontaria, sommate ad eventuali prestiti, non possono superare il 30% della pensione – con la quota 100 ci si ritira in base ad un diritto proprio, relativo alla carriera lavorativa e slegato da garanzie di alcun tipo.