Preavviso, ferie e decorrenza dimissioni

Risposta di

Michele Bolpagni

scritto il

Andrea Q. chiede

Ho un contratto tessile, 7° livello, con 2 mesi di preavviso per le dimissioni.
Mi sono dimesso il 28/7, quindi il 1 ottobre sarei “libero” ma… il datore di lavoro ha imposto 4 settimane di chiusura aziendale e sostiene che le mie “ferie” facciano slittare la decorrenza.
Come mi devo comportare?

Michele Bolpagni risponde

Durante il godimento delle ferie il periodo di preavviso rimane sospeso. È assolutamente legittimo, inoltre, che sia il datore di lavoro a stabilire il periodo di ferie annuali, accogliendo quando possibile le esigenze ed i desideri dei lavoratori.

Nel caso specifico non è ragionevolmente contestabile la pretestuosità della chiusura aziendale perché immagino corrisponda all’abituale pausa estiva collettiva.

Forse il lettore potrebbe chiedere alla Direzione di considerare solo tre settimane di sospensione del preavviso, sulla base della disposizione contrattuale che prevede un massimo di tre settimane consecutive di ferie (se al rapporto è applicato il CCNL Tessile industria, mi riferisco all’art.106 del CCNL 04.02.2014).

Michele Bolpagni – Consulente del Lavoro