Pensione per agenti di commercio

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

M. d.C. chiede

Lavoratore autonomo e agente di commercio, ho versato 35 anni di contributi all’INPS e alcuni anni all’ENASARCO (prima del 1995). Viene conteggiato l’anno di militare fatto nel 1977/78 ai fini dei contributi pensionistici? Volendo eventualmente usufruire dell’APE anticipata, possibile unire i pochi anni di contributi ENASARCO con quelli INPS?

Barbara Weisz risponde

L’anno di servizio militare è valido ai fini pensionistici, ma deve fare specifica domanda: i contributi figurativi le vengono accreditati solo se nel periodo corrispondente lei non era coperto da altra contribuzione. La domanda va presentata all’INPS, in qualsiasi momento (anche dopo aver iniziato a percepire un trattamento previdenziale, che a quel punto viene ricostituito conteggiando i nuovi contributi figurativi relativi al servizio militare).

=> Anno di militare e pensione precoci: requisiti

Risposta positiva anche alla seconda domanda: è possibile utilizzare il cumulo gratuito dei contributi versati in diverse gestioni previdenziali (nel suo caso, INPS ed ENASARCO) per conseguire il diritto all’APe (volontaria e sociale) o alla pensione anticipata precoci.

Come lei probabilmente sa, i contributi si conteggiano pro quota in base alle regole delle diverse gestioni di appartenenza. Avendo lei dei contributi anteriori al 1995, potrà con ogni probabilità sommare periodi calcolati con il metodo retributivo.

=> Cumulo contributi 2017: novità, requisiti e domanda

Tuttavia non può ancora presentare domanda, perché mancano i documenti di prassi (le istruzioni operative) per il cumulo dei contributi che riguardano anche casse previdenziali dei professionisti, come l’ENASARCO. Si tratta di un ritardo (determinato dalla difficoltà di armonizzare le regole delle diverse casse previdenziali), che in effetti sta penalizzando tutti gli appartenenti alle professioni che hanno un proprio istituto pensionistico.