Pensione con il retributivo: a chi spetta

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Fabio G. chiede

Ho saputo che per i contributi INPS è valido il metodo retributivo per chi abbia maturato 18 anni alla data del 31/12/1995. Io ho versato dal 2/4/1976, fino al 2/2/2007 come dipendente industria privata e fino al 31/12/2013 come autonomo; dal 2014 non percepisco alcun reddito essendo disoccupato. Il calcolo della pensione si farà tenendo conto della parte retributiva e poi contributiva? Quella contributiva va calcolata a parte a partire dalla legge Fornero del 2011? Quando andrò in pensione – a 67 anni, credo – come sarà calcolata la stessa?

Barbara Weisz risponde

La sua pensione verrà calcolata con il metodo retributivo per i contributi versati fino al 31 dicembre 2011, con il contributivo limitatamente ai periodi dal primo gennaio 2012.
La legge, come lei giustamente rileva, prevede infatti che resti una parte della pensione calcolata con il retributivo per coloro che hanno almeno 18 anni di contributi versati entro il primo gennaio 1996. Se invece il lavoratore ha già versato dei contributi prima di questa data senza però raggiungere la soglia dei 18 anni, il calcolo viene effettuato con il retributivo limitatamente ai contributi versati entro il 1996 e con il contributivo per quelli successivi.

=> Calcolo pensione con sistema retributivo, contributivo o misto

In ogni caso, la Legge Fornero (dl 201/2011) ha definitivamente eliminato il contributivo, per cui i contributi versati a partire dal primo gennaio 2012 sono sempre calcolati con il metodo contributivo (anche nel suo caso). Sono invece esclusivamente contributive le pensioni di coloro che hanno iniziato a versare contributi successivamente al primo gennaio 2016.

Dunque, tornando al suo caso, verrà effettuato il calcolo retributivo per quanto da lei versato fino al 31 dicembre 2011, il contributivo per i versamenti 2012-2014 (e per eventuali versamenti successivi, figurativi o volontari). Lei andrà in pensione al raggiungimento dell’età per la pensione di vecchiaia. Se sta ancora versando dei contributi, magari volontari, controlli se non aggancia prima i 42 anni e dieci mesi per la pensione anticipata (da aggiornare ai futuri scatti).