Pensione anticipata con 38 anni di contributi: quali opzioni?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Sergio chiede:

Quando andrò in pensione con 38 anni di contributi avendo iniziato a 17 anni?

Il fatto di aver iniziato a lavorare a 17 anni le dà teoricamente diritto alla pensione precoci, ma non bastano 38 anni di contributi, ce ne vogliono almeno 41. E bisogna anche rientrare in una delle categorie di aventi diritto a qiuesta particolare formula di pensione anticipata e agevolata: disoccupati, caregiver, disabilità pari almeno al 74%, lavori usuranti o gravosi.

Opzione Precoci

Tuttavia, se lei non ha 41 anni di contributi, di cui uno versato prima dei 19 anni, anche se dovesse appartenere a queste categorie, non avrebbe ancora il requisito per la domanda di pensione per i lavoratori precoci (che non richiede un requisito minimo di età).

Opzione Quoa 100-102

C’è però un’altra opzione per chi ha 38 anni di contributi, ossia la Quota 102, che permette di andare in pensione a 64 anni di età. Sia il requisito anagrafico sia quello contributivo vanno maturati entro la fine del 2022: se per ipotesi lei aveva già i 38 anni di contributi a fine 2021, può addirittura chiedere ancora la Quota 100, che richiede solo 62 anni di età, compiuti sempre entro lo scorso 31 dicembre 2021.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz