Pace fiscale per iscritti AIRE

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Roberto chiede

Sono iscritto all’AIRE in Belgio. Volevo fare l’ISEE per aderire alla pace fiscale. A chi mi devo rivolgere?

Barbara Weisz risponde

In teoria, in quanto italiano residente all’estero ed iscritto all’AIRE, non può presentare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per ottenere l’ISEE.

L’unico caso ammesso è quello del coniuge (del richiedente o di un qualunque membro del nucleo familiare) iscritto all’Anagrafe Italiani dei residenti all’estero.

Il comma 2 dell’articolo 3 dell Dpcm 159/2013, prevede infatti che:

il coniuge iscritto nelle anagrafi dei cittadini italiani residenti all’estero (AIRE), ai sensi della legge 27 ottobre 1988, n. 470, è attratto nel nucleo anagrafico dell’altro coniuge.

In pratica, se lei è sposato e sua moglie vive in Italia, può chiedere l’ISEE entrando nel suo nucleo familiare.

Diversamente, essendo l’ISEE necessario per aderire al saldo e stralcio, se non ha i requisiti per presentare la DSU non può nemmeno aderire a questa forma di pace fiscale.

Per fugare ogni dubbio, le conviene contattare l’INPS (esistono numeri verdi dei diversi paesi d’Europa) per capire se lei rientra nella casistica dei cittadini italiani residenti all’estero che possono compilare la DSU.