Pace fiscale per cartelle con dilazioni in regola

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Ubaldo chiede

Ho in essere una dilazione Equitalia per cartelle precedenti la fine del 2017: c’è la possibilità di aderire ad una formula di pace fiscale chiudendo le dilazioni anche se in regola con le scadenze?

Barbara Weisz risponde

Non vedo motivi per escludere dalla pace fiscale contribuenti che hanno in corso piani di rateazione. Anzi, la normativa prevede specifiche regole che mi pare siano applicabili nel suo caso: in pratica, se lei fa domanda di pace fiscale, tutto quel che ha già pagato viene sottratto dal dovuto e, sulla differenza, applica le condizioni più favorevoli previste dalla rottamazione.

Lo prevedono i commi 8 e 9 del dl 119/2018, in base ai quali, per determinare l’ammontare delle somme da versare in sede di rottamazione si tiene conto degli importi già versati a titolo di capitale e interessi, di aggio e di rimborso delle spese per le procedure esecutive e di notifica della cartella di pagamento.

Se, per effetto dei pagamenti parziali già effettuati, di fatto lei ha già integralmente pagato quanto dovuto in base alle regole della rottamazione, deve comunque presentare domanda. Infine, le somme già versate non sono rimborsabili (quindi, se per esempio lei in base alle rate già pagate ha già pagato una somma superiore a quella dovuta con la rottamazione, non avrà rimborsi).

Tenga presente che, essendo scattata una proroga, lei ha tempo fino al 31 luglio per presentare domanda.