Opzione Donna nel 2023: si applica la nuova proroga?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Claudia chiede

Compio 60 anni a luglio 2023 ma vorrei lasciare il lavoro il prossimo maggio, versando poi su base volontaria i 7 mesi che mi mancherebbero per raggiungere il requisito dei 35 anni entro il 31 dicembre 2022. In quel caso rientrerei nella nuova proroga dell’Opzione Donna? Nel caso, quando sarebbe la decorrenza della mia pensione: vale sempre la regola dei 12 mesi per le dipendenti, quindi dovendo aspettare per l’assegno fino a gennaio 2024?

Barbara Weisz risponde

In base a quel che scrive, lei non può rientrare nella nuova platea di aventi diritto all’Opzione Donna. La proroga inserita in Legge di Bilancio 2022 prevede che, per l’accesso allo strumento per la pensione anticipata, le lavoratrici dipendenti compiano gli anni richiesti entro il 31 dicembre 2021, avendo maturato alla stessa data i 35 anni di contributi versati.

=> Calcola quando potrai andare in pensione

Lei ha 58 anni, potendo quindi rientrare nella misura nel caso in cui lei sia una dipendente (non vi rientrerebbe se fosse invece un’autonoma, a cui è richiesto almeno un anno in più). Tuttavia le manca il requisito contributivo, che con la proroga 2022 va maturato entro il 31 dicembre 2021.

Per quanto riguarda l’ultima domanda le confermo invece che, in ogni caso, pur con le modifiche apportate, anche per il 2022 resta la finestra di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le autonome, fra la maturazione del requisito e la prima decorrenza utile per la pensione con Opzione Donna.