Opzione Donna, lavoro e iscrizione centro impiego

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Antonella chiede

Sono pensionata con Opzione Donna, condizione che consente di lavorare (l’ho già fatto). Vorrei frequentare un corso di assistente familiare (badante) organizzato da una cooperativa, che mi chiede iscrizione al centro per l’impiego e modello C2 (attestato lavori svolti in regola). Secondo l’Anpal (da me interpellata), la persona che è percettrice di pensione da lavoro non può sottoscrivere la Dichiarazione di Immediata Disponibilità. Il centro per l’impiego non mi risponde. Qual è il vostro parere?

Barbara Weisz risponde

E’ possibile iscriversi ai centri per l’impiego anche senza essere inoccupati o disoccupati, semplicemente per essere inseriti nella banca dati che consente di facilitare l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. In questo caso si applica una pratica di iscrizione più semplice.

Se però a lei hanno chiesto la DID (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro), può significare che il corso al quale vuole partecipare è riservato a disoccupati, quindi è necessario questo documento.

Confermo che le lavoratrici in pensione con l’Opzione Donna possono lavorare, quindi l’impedimento al rilascio Did nel suo caso non può in alcun modo essere collegato a questa condizione.

Si rivolga direttamente allo sportello del centro per l’impiego per l’iscrizione, facendo presente tale deroga di legge, e porti con sè gli estremi della documentazione richiestale dalla cooperativa: è possibile che de visu la cosa si risolva più velocemente.

Infatti, se è vero che il rilascio della DID online comporta la registrazione come disoccupato sul Portale Nazionale per le politiche del lavoro (www.anpal.gov.it), è anche vero che per la procedura può richiedere prima un supporto presso il centro per l’impiego.