NASpI e Partita IVA: soglie di reddito

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Raffaele chiede

Come devo fare per avere la disoccupazione? Mi è stata sospesa perché ho una partiva IVA aperta, che non ho potuto chiudere per motivi economici.

Barbara Weisz risponde

Il semplice fatto di avere una partita IVA attiva non dovrebbe impedirle di percepire il sussidio di disoccupazione. Non c’è incompatibilità se si resta all’interno di determinati paletti di reddito: 8.000 euro annui per il lavoro subordinato o parasubordinato, 4.800 euro per il lavoro autonomo.

Quindi, senza redditi lei ha diritto a sussidi come la NASpI pur avendo partita IVA. E può mantenerla nel caso fino al di sotto dei tetti indicati.

Il riferimento legislativo sono gli articoli 9 e 10 del dlsg 22/2015, attuativo del Jobs Act in materia di ammortizzatori sociali.

Nel caso in cui il lavoratore in corso di NASpI inizi un’attività lavorativa con redditi sotto i minimi previsti, deve comunque informare l’INPS, che ridurrà la NASpI in maniera proporzionale.