NASpI per autonomi: requisiti e decurtazioni

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Gabriele chiede

Ipotizzando di iniziare un lavoro autonomo in regime di NASpI, di quanto mi verrà decurtata la rata mensile del sussidio? I 4800 euro massimi di retribuzione per il nuovo lavoro s’intendono lordi e di quanto dovranno essere le tasse su tale reddito?

Redazione PMI.it risponde

Il diritto alla NaspI per chi svolge attività di lavoro autonomo si mantiene fino ad un reddito di 4.800 euro intesi al lordo.

In questo caso, però, la decurtazione è pari all’80% dell’importo della prestazione.

Il reddito presunto si comunica all’INPS entro 30 giorni dall’avvio della nuova attività oppure entro 30 giorni dalla domanda di NASpI in caso di lavoro preesistente.

La decurtazione si basa quindi su una auto-certificazione, ma è bene sapere che l’INPS procederà alla verifica ed al calcolo esatto nell’anno successivo, nel momento in cui avrà a disposizione i dati della dichiarazione dei redditi.

I lavoratori che ne sono esentati dovranno produrre una nuova auto-certificazione entro il 31 marzo dell’anno successivo.