NASpI con dimissioni volontarie?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maria Teresa chiede

Vorrei sapere se si ha diritto alla NASpI in caso di licenziamento volontario per intraprendere un percorso da stagista presso un’azienda.

Barbara Weisz risponde

La NASpI è riconosciuta solo a chi perde involontariamente il posto di lavoro. In pratica, ne hanno diritto i lavoratori che vengono licenziati o che restano disoccupati per scadenza di un contratto a termine.

Gli unici casi in cui l’indennità di disoccupazione spetta in caso di “dimissioni forzate” è quello della giusta causa, oppure a fronte di una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro nell’ambito di procedure di ristrutturazione aziendale. Un’altra eccezione alla regola è il caso delle dimissioni della lavoratrice nel periodo della maternità.

Lei scrive di essersi dimesso per iniziare una nuova attività lavorativa, il fatto che il suo nuovo percorso lavorativo sia da stagista direi che non rileva. Il suo è un caso di dimissioni volontarie che non rientra in nessuna delle casistiche previste per gli aventi diritto alla NASpI.

Il riferimento legislativo sono gli articoli 1 e seguenti del dlgs 22/2015, che ha istituito il sussidio.