Licenziato per decesso del titolare: spetta l’APe?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Enrico. chiede

Licenziato per decesso della persona che accudivo come badante, ho percepito la NASpI e da allora non ho più lavorato. Ho fatto domanda di APE Sociale, respinta perché secondo l’INPS la cessazione del rapporto di lavoro per decesso del datore di lavoro è esclusa dalle casistiche ammesse. Ho fatto domanda di riesame ma non ho ancora ricevuto risposta.

Barbara Weisz risponde

Ha fatto bene a presentare istanza di riesame, perché ritengo che la cessazione del suo rapporto di lavoro – per decesso del datore di lavoro – debba essere riconducibile a un’ipotesi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Le avevamo infatti già risposto in precedenza, a seguito del rigetto della sua domanda di APe Sociale:

=> Licenziamento e APe Social, casi particolari

Ricordo che per essere valida, la domanda di riesame deve essere inoltrata entro i 30 giorni dalla risposta negativa fornita. Tenga presente che l’INPS sta ultimando il riesame delle domande di ammissione all’APe Sociale di coloro che hanno fatto istanza: le consiglio quindi di attendere.

L’istituto previdenziale sta applicando criteri meno restrittivi di quelli precedentemente previsti, è possibile che ci siano novità anche per casi come il suo.

Per chi non avesse fatto in tempo ad inviare la richiesta di riesame c’è sempre tempo per inviare una nuova domanda entro il 30 novembre.