Lavori in condominio: quale bonus?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maria chiede

La palazzina dove abbiamo due monolocali si trova in zona dove è vietato, dal regolamento edilizio comunale, fare il cappotto. Né c’è il riscaldamento centralizzato. Possiamo comunque rientrare nell’ecobonus al 110% per la fare manutenzione delle facciate, ritinteggiare, realizzare interventi trainati e un tetto coibentato? Di quale bonus possiamo usufruire? Ci sono altri materiali alternativi al cappotto che ci permettano di rifare la facciata con il Superbonus?

Barbara Weisz risponde

La strada da lei indicata potrebbe essere percorribile, limitatamente ai lavori che ricadono nella definizione di “trainati” in base alla norma sull’ecobonus al 110%. Normalmente, per applicare il Superbonus devono essere effettuati, contemporaneamente, anche lavori trainanti.

Ma ci sono delle eccezioni, ad esempio nel caso in cui gli interventi trainanti non possano esser realizzati «per effetto di regolamenti edilizi, urbanistici o ambientali». Lo chiarisce la guida al Superbonus dell’Agenzia delle entrate.

In base a quello che scrive, potrebbe essere il suo caso. Per avere diritto all’Ecobonus, i lavori devono comunque assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche o, se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta.

Ma attenzione: i lavori devono essere ricompresi in specifiche tipologie. Nel dettaglio, devono essere agevolabili in base all’articolo 14 del dl 63/2013). Ad esempio, non mi pare siano compresi la tinteggiatura e la manutenzione della facciata. Lavori per i quali può eventualmente valutare di applicare il bonus facciate, che non è al 110 ma al 90%.

Quindi, la presenza di un regolamento edilizio comunale che impedisce i lavori trainanti può darle il diritto ad applicare il superbonus ai soli lavori trainati. Ma controlli in quale bonus ricadono gli interventi che lei effettua.