La tassazione dei ricavi nel regime forfettario è per cassa o competenza?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Luciano chiede

I ricavi ottenuti nel regime forfettario si calcolano per cassa o per competenza? E quale è l’articolo di legge che regola questa norma? Una fattura emessa nel 2020 e incassata nel 2021 rientra nei redditi del 2020 (Tassazione per competenza) o del 2021 (Tassazione per cassa)?

Barbara Weisz risponde

I contribuenti che applicano il regime forfettario calcolano i ricavi per cassa, non per competenza. Le regole sul modo in cui si determina il reddito imponibile nel regime fiscale sono contenute nel comma 64 della legge 190/2014: molto in sintesi, ai ricavi si applicano specifici coefficienti di redditività, che cambiano a seconda delle diverse categorie professionali, sul risultato si calcola l’imposta (flat tax al 15%), deducendo prima i contributi previdenziali.

=> Forfettari: occhio a redditi assimilati, premi e arretrati

La circolare dell’Agenzia delle Entrate 9/2019, che contiene tutte le istruzioni applicative, specifica che «i coefficienti di redditività, distinti per codice ATECO, da applicare ai ricavi conseguiti e ai compensi percepiti nel periodo di imposta, calcolati in base al criterio di cassa».

=> Flat Tax, requisito di reddito e regime di cassa

Quindi, nell’esempio da lei proposto, rileva il momento in cui la fattura è stata pagata, non la data di emissione. Quindi, la fattura emessa nel 2020 ma incassata nel 2021 rientra nei redditi 2021.