ISEE per studenti fuori casa

Risposta di

Greta Rosatelli

scritto il

Giulia chiede

Sono studentessa universitaria e quest’anno ho spostato la residenza presso mia nonna, tuttavia il Comune ci ha richiesto anche l’ISEE dei miei genitori (divorziati), che risiedono altrove.
E’ corretto?

Greta Rosatelli risponde

Il primo documento da recuperare, quando si deve presentare una DSU per calcolare l’ISEE, è lo stato di famiglia, che si può richiedere al comune di residenza o, in alternativa, autocertificare tramite apposito modulo.

Questo documento risulta necessario perchè serve a stabilire qual’è il proprio nucleo familiare al momento della presentazione della domanda.

Da questo elenco in poi, si partirà per raccogliere la documentazione di ogni componente del nucleo, per effettuare i calcoli di reddito al fine di ottenere il valore ISEE dall’INPS.

=> ISEE per coniugi separati

Di solito, lo stato di famiglia è composto da tutti i familiari residenti sotto lo stesso tetto, ma ci sono delle eccezioni: tra le più comuni, quelle che riguardano i figli studenti che risiedono presso altro indirizzo.

Come nel caso in esame, la studentessa risiede con la nonna ma, non potendo dimostrare la propria indipendenza reddituale, ritengo sia corretto che l’addetto comunale abbia richiesto anche l’ISEE dei genitori (di entrambi i loro nuclei, essendo separati).

=> Calcolo ISEE dopo il cambio di residenza

Le consiglio di rivolgersi ad un CAF, il quale dopo aver verificato la sua specifica situazione, le saprà sicuramente consigliare quali documenti presentare.