Iperammortamento per investimenti 4.0 nel 2019 – 2020

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Alberto chiede

Con riferimento alle annualità 2019 e 2020, società (SpA e Srl) operanti nel campo della gestioni rifiuti con compartecipazione pubblica e non che abbiano effettuato investimenti in macchinari ed impianti verificati 4.0 hanno diritto ad iper-ammortamento?
Stesso quesito per le società agricole.

Barbara Weisz risponde

La discriminante è rappresentata dal periodo in cui è stato effettuato l’investimento, perché la manovra 2020 ha sostituito l’iperammortamento con un credito d’imposta.

Le confermo che in ogni caso l’agevolazione si applica a tutte le imprese di qualsiasi settore (anche agricole) e non mi risulta ci siano limitazioni per le società in cui ci sono partecipazioni pubbliche.

Per applicare l’iper-ammortamento l’investimento deve essere stato effettuato nel 2019. In realtà, è possibile utilizzare questa agevolazione anche per le spese sostenute nel 2020 ma a due condizioni: l’ordine deve essere stato inoltrato nel 2019 e sempre entro il 31 dicembre dello scorso anno deve essere stato pagato almeno il 20%.

=> Iperammortamento: casi di esclusione

Se invece l’ordine è del 2020, oppure è stato accettato dal venditore nel 2019 ma non è stato versato alcun anticipo, si applica la disciplina agevolativa 2020, che non prevede più l’iper-ammortamento ma un credito d’imposta.

Il riferimento sono i commi 185 e seguenti della manovra (legge 160/2019). Molto in sintesi, direi che nel suo caso il credito d’imposta è al 6% fino a un tetto di 2 milioni di euro.