Investimenti al Sud: credito d’imposta per IAP

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

T. chiede

Vorrei sapere se il credito d’imposta 2016-2019 è applicabile alla P.Iva del Sud Italia in regime Iva ordinario per acquisti di macchine semoventi tipo trattrici agricole, visto che sul bando non si esclude nessuna attività. Nel caso, in che percentuale?

Barbara Weisz risponde

Ci sono diversi settori che sono esclusi da questa agevolazione, ma che non mi pare riguardino il suo caso.

Le imprese agricole sono infatti  ammesse al credito d’imposta per gli investimenti nel Sud. Sono invece esclusi i seguenti settori di attività: industria siderurgica, carbonifera, costruzione navale, fibre sintetiche, trasporti e infrastrutture, produzione e distribuzione energia e infrastrutture energetiche, settori creditizio, finanziario e assicurativo.

L’azienda deve anche collocarsi in una delle Regioni ammesse al beneficio fiscale, ovvero  Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.

Per quanto riguarda la misura del credito d’imposta, dipende dalle dimensioni aziendali:

  • 45% per le piccole imprese,
  • 35% per le medie imprese,
  • 20% per le grandi.

Queste aliquote valgono per le operazioni effettuate dopo il primo marzo 2017, per quelle invece dal primo gennaio 2016 al 28 febbraio 2017 valgono le precedenti aliquote, rispettivamente al 20, 15 e 10%.

Per quanto concerne le spese ammissibili, si tratta di macchinari, impianti e attrezzature varie destinati a strutture produttive.

Più che di singoli acquisti, il bando prevede la definizione di un progetto di investimento (anche legato a contratti di locazione finanziaria) in macchinari, impianti o attrezzature destinati a strutture produttive esistenti o da impiantare nel territorio. Un’impresa può presentare comunicazione telematica per fruire di uno o più progetti (in compensazione tramite F24).