Indennità Covid-19: funzione rinuncia nella domanda INPS

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Fabrizio chiede

Dopo 38 giorni dalla richiesta, la mia domanda per la concessione dell’indennità Covid-19 è ancora in attesa di esito. Consultando MyINPS ho visto che è stato inserito il tasto “Rinuncia“: cosa vuol dire? Ho tentato invano di avere chiarimenti sia con email che telefonicamente. Non commento ulteriormente il mio disagio e la gestione di questo applicativo.

Barbara Weisz risponde

Il tasto rinuncia non ha nulla a che vedere con l‘esito della sua richiesta, è semplicemente una funzionalità aggiuntiva, recentemente inserita, che consente di rinunciare a una domanda che era già stata inoltrata qualora si preferisca optare per un diverso strumento, magari più conveniente (ad esempio il reddito di cittadinanza) rispetto all’indennità COVID-19 erogata dall’INPS.

=> Indennità COVID-19: rettifica modalità di pagamento e IBAN

La rinuncia può infatti servire a chi vuole chiedere altre prestazioni che non sono compatibili con il bonus, oppure a chi ha inserito dati sbagliati in una domanda già presentata e ancora in lavorazione.

Se la domanda risulta ancora in attesa deve solo aspettare: se lei ha tutti i requisiti richiesti, le verrà riconosciuta l’indennità COVID-19. Anche se i tempi di pagamento effettivo non risultassero immediati visto l’elevato numero di prestazioni in corso di erogazione.

In base agli ultimi dati forniti dall’INPS, su circa 4,2 milioni di domande presentate ne sono state accolte 3,7 milioni (il 79%), mentre le restanti 991mila sono in lavorazione oppure sono state respinte.