Green Pass per viaggi extra-UE: quali regole e scadenze?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Cristina chiede:

Mi devo recare all’estero, in un paese extraeuropeo: cosa devo fare con il mio Green Pass? Al momento della partenza risulterà scaduto ma ho effettuato tre dosi di vaccino.

Se lei ha effettuato tre dosi di vaccino anti Covid, il suo Green Pass non prevede scadenza per i viaggi in Italia e nella UE, mentre per i Paesi extra-UE valgono le regole dei singoli Stati.

Per il viaggio fuori Europa che sta programmando, le consiglio di consultare il sito dedicato del Ministero degli Esteri (www.viaggiaresicuri.it) dove trova le schede Paese con tutti gli aggiornamenti sulle regole e le date di entrata in vigore di quelle più recenti, così da capire cosa è richiesto e se la sua documentazione è valida. Visiti anche il sito dell’ambasciata del Paese in cui si reca, per verificare con precisione quali eventuali documenti sono richiesti e quali regole anti Covid bisogna seguire, come ad esempio un tampone ulteriore o alcuni giorni di isolamento (ma si tratta di misure ormai previste soltanto in pochi paesi ad alto rischio di contagio).

Per quanto riguarda i viaggi nazionali ed intra-UE, poiché in Italia ed Europa non è ancora prevista per legge la quarta dose (se non per alcune categorie specifiche, come gli over 80), è stata eliminata la scadenza per il Digital Green Certificate. Anche il PLF form, ossia il modulo digitale da compilare prima dell’arrivo per eventuale tracciamento, non è quasi più richiesto da nessun paese.

Anche se sulla certificazione originale, per ragioni tecniche, è rimasta una data collegata alla scadenza del sigillo elettronico qualificato, che è al massimo di 18 mesi (540 giorni), questo non significa che, dopo questa data, lei non abbia più diritto ad un Green Pass valido a livello internazionale.

Automaticamente, ila piattaforma DGC (Digital Green Certificate), raggiungibile all’indirizzo www.dgc.gov.it, emetterà un nuovo green pass con l’indicazione 3/3, che significa 3 dosi ricevute su 3 dosi richieste, a garanzia della massima copertura vaccinale disponibile al momento contro il Coronavirus.

Lei, in pratica, dovrà solo scaricare nuovamente il suo Green Pass che adesso è senza scadenza, con le modalità che ha già utilizzato per scaricare le precedenti certificazioni.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz